LA PARITA' SI PERDE PER STRADA

LA PARITA' SI PERDE PER STRADA

04/07/2017 - Nel settore assicurativo le donne, pur rappresentando il 48% della forza lavoro, incontrano le stesse difficoltà a emergere delle loro colleghe in altri comparti. Ma una diversa organizzazione occupazionale, il nuovo contratto collettivo nazionale e la digitalizzazione potrebbero far cambiare le cose

Abbiamo già visto come nella distribuzione di genere non...

Leggi l'intero articolo Condividi
  ROMPERE IL SOFFITTO DI CRISTALLO: LA LEADERSHIP FEMMINILE

ROMPERE IL SOFFITTO DI CRISTALLO: LA LEADERSHIP FEMMINILE

22/06/2017 - La parità di genere nel mondo del lavoro resta una questione aperta: gli strumenti e le policy ci sono, ma i percorsi di carriera sono ancora penalizzanti per le donne. Nei servizi finanziari, tra cui l'assicurativo, le cose vanno meglio. Ma manca lo scatto finale

“Anche se non abbiamo ancora sfondato il più alto e il più duro soffitto di cristallo, so che...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LE COMPAGNIE CI METTONO LA BUONA VOLONTA'

LE COMPAGNIE CI METTONO LA BUONA VOLONTA'

14/06/2017 - Programmi per l'inclusione delle donne, buone pratiche per facilitare la leadership femminile, impegno concreto per il raggiungimento della parità di genere: le imprese ci provano e hanno imboccato le strade giuste. Il futuro, forse, sarà più equo

Spesso reticenti quando interrogate su questioni di mercato, le compagnie si sono dimostrate estremamente...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LA CRESCITA (PREVISTA) DEL RISPARMIO GESTITO

LA CRESCITA (PREVISTA) DEL RISPARMIO GESTITO

08/06/2017 - Aumenta la ricchezza finanziaria delle famiglie, perdono appeal i titoli di debito, si sviluppano le soluzioni in gestione: una ricerca di Prometeia e Ipsos prova a delineare il futuro di risparmi e investimenti

La società è un organismo in continua evoluzione. E il passo del cambiamento sembra oggi aver assunto un ritmo sempre più accelerato, alimentato...

Leggi l'intero articolo Condividi
  PREVIDENZA, UNA RISPOSTA  AL BISOGNO DI PROTEZIONE

PREVIDENZA, UNA RISPOSTA AL BISOGNO DI PROTEZIONE

06/06/2017 - Nella gestione del risparmio il settore assicurativo può trovare nuovo slancio, ma senza dimenticare la propria ragione sociale: proteggere il consumatore. Intanto, ai player del comparto si chiedono nuovi contributi per la crescita del Paese

Per convincere gli italiani a investire i propri (tanti) risparmi, la tecnica migliore da usare non è infondere la...

Leggi l'intero articolo Condividi
  I PIR PER LE PMI, I BOND PER L’EUROPA

I PIR PER LE PMI, I BOND PER L’EUROPA

30/05/2017 - E' essenziale pensare a nuovi veicoli d'investimento che sappiano convogliare i risparmi delle famiglie verso l'economia reale, mentre la prospettiva di obbligazioni comuni per i paesi europei riporterebbe al centro la stabilità nell'epoca dell'incertezza

Per coniugare gestione del risparmio, investimenti nell’economia reale, crescita, stabilità dei conti...

Leggi l'intero articolo Condividi
  GLI ITALIANI TRA RISPARMIO E INVESTIMENTI

GLI ITALIANI TRA RISPARMIO E INVESTIMENTI

25/05/2017 - Migliorano le prospettive del mercato del lavoro e il Pil, mentre il debito pubblico torna sotto controllo: ma i risparmiatori, in balia di messaggi contradditori, non si fidano e investono poco. Tra rilancio e nuove crisi crescono il risparmio gestito e i nuovi strumenti finanziari e assicurativi, spinti da una consulenza di qualità

Non esistono...

Leggi l'intero articolo Condividi
  INNOVARE INTEGRANDO  LE SOLUZIONI DI BUSINESS
Aziende

INNOVARE INTEGRANDO LE SOLUZIONI DI BUSINESS

18/05/2017 - La sottoassicurazione è figlia anche della logica stand alone. Un salto di qualità, secondo l'esperienza di Alleanza Assicurazioni, è possibile con l'abbonamento di prodotti vita e danni, per proporre al cliente una protezione più ampia

Flessibilità, semplicità, multicanalità e integrazione. Si declina così il concetto di innovazione per Alleanza...

Leggi l'intero articolo Condividi
  L’IMPATTO PER IL SETTORE ASSICURATIVO

L’IMPATTO PER IL SETTORE ASSICURATIVO

11/04/2017 - Sotto la spinta del nuovo regolamento europeo sulla privacy, il mercato delle coperture connesse al rischio informatico potrebbe attestarsi a oltre 700 milioni di euro in Europa. Ma la complessità del fenomeno continua a frenare compagnie e riassicuratori

Dal punto di vista assicurativo, il rischio cyber costituisce una sfida non indifferente.Esso...

Leggi l'intero articolo Condividi