EVOLUZIONE PER VIGILANZA E VIGILATI

EVOLUZIONE PER VIGILANZA E VIGILATI

28/02/2014

Con la riforma dell’architettura di vigilanza europea, realizzata nel 2011, il messaggio al sistema assicurativo era chiaro: l’obiettivo da perseguire era, e rimane, il potenziamento delle attività volte all’integrazione e all’armonizzazione dei regimi di supervisione, con norme condivise e decisioni in grado di tener conto della sostenibilità dei singoli...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  FINE ANNO, TEMPO DI BILANCI

FINE ANNO, TEMPO DI BILANCI

31/12/2013

Si sa, la fine di un anno porta sempre con sé urgenze da gestire e conti da chiudere, valutazioni complessive sul lavoro svolto, sui risultati ottenuti e sugli errori da non ripetere, con tanti progetti da costruire per il nuovo anno in arrivo (e relativi obiettivi da raggiungere). È un momento di bilanci e riflessioni, che spesso impongono particolare...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  SEGNALI DI RIPRESA, MA CON RISERVA

SEGNALI DI RIPRESA, MA CON RISERVA

30/11/2013

Per il 2013 la raccolta premi del settore assicurativo risulta in crescita, con una risalita che secondo le previsioni di Accenture dovrebbe raggiungere i 114,4 miliardi di euro. A trainare questo trend è il mercato vita, che crescerà del 15% per arrivare a 80,2 miliardi (69,7 nel 2012), con una nuova produzione vita in aumento, ad agosto di quest’anno,...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  NESSUNA CRESCITA  SENZA L’ATTENZIONE AL PAESE

NESSUNA CRESCITA SENZA L’ATTENZIONE AL PAESE

31/10/2013

Dopo anni caratterizzati dal segno negativo, nel 2013 il settore assicurativo tornerà a crescere. Ad affermarlo sono i numeri dell’Ania, che evidenzia quanto, dopo una perdita cumulata di 4,4 miliardi di euro nel biennio 2010-2011, le compagnie italiane siano state in grado di accumulare, nello scorso esercizio, un utile netto di 5,8 miliardi di euro....

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  SOLVENCY II, UN PERCORSO IN SALITA

SOLVENCY II, UN PERCORSO IN SALITA

30/09/2013

Se ne parla da anni e ancora se ne parlerà. Perché tale è la portata di Solvency II, a livello europeo e soprattutto per i mercati nazionali, che nulla può essere sottovalutato. Da anni si parla di “armonizzazione” della direttiva e di necessità di renderla efficace (e soprattutto non dannosa) per i singoli Paesi. In più occasioni abbiamo assistito, con...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  UN SETTORE A RISCHIO SANZIONI

UN SETTORE A RISCHIO SANZIONI

31/07/2013

Il controllo prudenziale sulle imprese di assicurazione e la tutela del consumatore di servizi assicurativi. Con questi obiettivi è in atto la fase di ristrutturazione dell’Ivass, che al proprio interno ha rinnovato funzioni e servizi, rafforzando attività di analisi e di supporto agli assicurati. Accolta in generale con favore, la “vicinanza” a Banca...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  PROFITTABILITÀ, QUANDO IL RIGORE SI UNISCE AL DINAMISMO

PROFITTABILITÀ, QUANDO IL RIGORE SI UNISCE AL DINAMISMO

30/06/2013

La ricerca di redditività parte dalla revisione del modello industriale, nonché da interventi capaci di combinare componente finanziaria, capacità distributiva delle compagnie, equilibrio del mix di portafoglio, economie di scala e contenimento dei costi. Per il settore assicurativo, da tempo alle prese con azioni di razionalizzazione per generare...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  CRISI, INTERMEDIARI E VALORE DELLA POLIZZA

CRISI, INTERMEDIARI E VALORE DELLA POLIZZA

31/05/2013

Si allarga la forbice tra chi ha grandi redditi e chi non riesce ad arrivare nemmeno alla seconda settimana del mese. Secondo gli ultimi dati Istat, l’Italia ha raggiunto il milione di famiglie senza reddito da lavoro: una famiglia su sei vive al di sotto della soglia di povertà. Nei primi tre mesi del 2013, inoltre, sono state 265 milioni le ore di cassa...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  RC AUTO,  TANTO RUMORE PER NULLA

RC AUTO, TANTO RUMORE PER NULLA

30/04/2013

L’Rc auto nel nostro Paese è un cantiere aperto che, dopo i discussi interventi di carattere legislativo introdotti dal governo Monti, ha ancora bisogno di nuove misure strutturali. Sembrerebbe infatti che, in attesa di recepire i numerosi provvedimenti attuativi da parte dell’Ivass, nulla sia risolto in via definitiva.L’Rc auto resta per le compagnie e...

Leggi l'intero articolo Condividi
X