LA FRETTA NON AIUTA
Periti

LA FRETTA NON AIUTA

19/04/2019 - La descrizione di un caso tratto dalla quotidianità dimostra quanto la costrizione in tempi stretti, nella valutazione del danno, si riveli in realtà controproducente nel rapporto tra compagnia e cliente. Anche la collaborazione tra i periti delle diverse parti ne risulta compromessa, generando incomprensioni dannose per tutti

Le mie odierne riflessioni...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  PARTE DAL TERRITORIO IL CONTRASTO AL CLIMA CHE CAMBIA
Aziende

PARTE DAL TERRITORIO IL CONTRASTO AL CLIMA CHE CAMBIA

29/03/2019 - Non solo grandi azioni globali, ma anche il contributo delle imprese può essere utile a ridurre l’impatto del cambiamento climatico. Il caso di Hera racconta come una politica aziendale orientata alla responsabilità sociale possa portare a nuove linee di business in piena integrazione con la protezione dell’ambiente locale, l’interesse dei cittadini e la...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  CLIMA, URGENTE L’INTERVENTO SUL WORDING DI POLIZZA
Normativa

CLIMA, URGENTE L’INTERVENTO SUL WORDING DI POLIZZA

27/03/2019 - La frequenza e la gravità degli eventi provocati dai cambiamenti climatici implica, per il settore assicurativo, la necessità di intervenire sui testi dei contratti per adeguarne i contenuti a uno scenario di rischio in evoluzione. Per evitare contenziosi, è indispensabile anche individuare parametri certi di classificazione, a cui applicare nuove...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  IMPRENDITORI E PERITI, INSIEME  NELL’INTERESSE COMUNE
Periti

IMPRENDITORI E PERITI, INSIEME NELL’INTERESSE COMUNE

14/03/2019 - La fiducia nella relazione tra aziende e mondo peritale non può prescindere da una collaborazione basata sulla conoscenza e sulla condivisione. È questo il presupposto su cui costruire occasioni di incontro e contenuti inerenti al rischio, alla loro prevenzione e alla capacità di ridurre danni diretti e indiretti a seguito di un sinistro

Molti sono i...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  L’EVOLUZIONE DEL MERCATO DANNI NON AUTO IN ITALIA
Ramo danni

L’EVOLUZIONE DEL MERCATO DANNI NON AUTO IN ITALIA

12/03/2019 - Con un elevato tasso di sviluppo, stimato a oggi al 3,1%, il comparto esprime potenzialità da cogliere in futuro, valorizzate in particolare dal canale bancario. Nonostante la difficile congiuntura economica, cresce l’interesse di cittadini e aziende verso forme di welfare integrativo e soluzioni property

Nell’anno appena trascorso il mercato assicurativo...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  ASSOCIAZIONE UNICA: OBIETTIVO PERSEGUIBILE?
Periti

ASSOCIAZIONE UNICA: OBIETTIVO PERSEGUIBILE?

25/02/2019 - La creazione di un sistema eccellente a vantaggio del sistema assicurativo. Un risultato possibile se solo si mettessero a fattore comune i valori e i principi delle associazioni peritali oggi attive in Italia. Ma per questo traguardo l’interesse generale deve prevalere su qualsiasi individualismo e ostacolo

Credo nell’associazionismo. Per quanto riguarda...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  DOVE LA MENTE NON ARRIVA
Aziende

DOVE LA MENTE NON ARRIVA

12/02/2019 - Compagnie assicurative e imprese calcolano il rischio senza una valutazione accurata di quello che può essere considerato l’imprevisto. I sistemi di intelligenza assistita possono sostenere l’indagine umana più di quanto possano fare le macchine che apprendono, le quali, basandosi su dati storici, non riescono a prevedere minacce marginali ma a elevato...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  CAT-NAT, LOSS PREVENTION E TRASFERIMENTO DEL RISCHIO
Periti

CAT-NAT, LOSS PREVENTION E TRASFERIMENTO DEL RISCHIO

24/01/2019 - I supply chain manager, così come i project manager, devono inserire nelle proprie strategie di gestione del rischio anche azioni di risposta a eventi catastrofali, non necessariamente limitate alla specifica perdita materiale derivante da un sinistro. Per tutte le aziende, comprese quelle attive nei settori della logistica e delle costruzioni, risultano...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  LA SICUREZZA CHE NON  SI VEDE
Aziende

LA SICUREZZA CHE NON SI VEDE

18/01/2019 - L’utilizzo delle carte di credito senza un adeguato sistema di protezione espone i clienti e i gestori di strutture ricettive a un elevato rischio di frode. I principali marchi erogatori di carte di credito hanno definito degli standard internazionali di sicurezza. Per chi decide l’adozione di queste regole la differenza tra compliance e protezione passa...

Leggi l'intero articolo Condividi
X