USCIRE DALLA COMFORT ZONE
Smart Working

USCIRE DALLA COMFORT ZONE

22/05/2019 - Nelle aziende ciò che maggiormente accelera il cambiamento è la contaminazione, la capacità di rivoluzionare i contesti abituali e le consuetudini logistiche. Un percorso che porta a migliorare relazioni e competenze, valorizzando al massimo i talenti dei singoli professionisti

Ciò che nelle aziende accelera maggiormente, e nel modo più proficuo, alcuni...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  UOMO-SMARTPHONE-CLOUD: LA RIVOLUZIONE DIGITALE
Periti

UOMO-SMARTPHONE-CLOUD: LA RIVOLUZIONE DIGITALE

20/05/2019 - La rapidità dell’innovazione tecnologica ha trasformato il modo di vivere e di lavorare. Anche l’attività peritale può avvalersi di strumenti evoluti per analizzare, calcolare e rappresentare l’entità del danno. Con qualche rischio che non si limita solo alla vulnerabilità dei dati e delle informazioni

“Molte sono le rivoluzioni tecnologiche che cambiano...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  CONTROLLARE E ASSICURARE LA SUPPLY CHAIN
Normativa

CONTROLLARE E ASSICURARE LA SUPPLY CHAIN

16/05/2019 - Sono diverse le applicazioni della disciplina che regola il rapporto di fornitura, i rapporti contrattuali con gli interlocutori dell’azienda o la vendita di prodotti e servizi. Ecco come mitigare possibili fonti di rischio e, grazie a clausole ad hoc, prevenire contenziosi

Con il termine di supply chain si definisce tradizionalmente l’insieme dei rapporti...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  RINASCERE DOPO L’USO
Aziende

RINASCERE DOPO L’USO

06/05/2019 - Scarsità di risorse naturali e sensibilità sui temi ambientali hanno posto il nostro Paese all’avanguardia nell’Unione Europea per il riutilizzo di risorse che altrove vengono gettate. Oggi l’economia circolare rappresenta un potenziale di crescita collegato ai settori tecnologici, della ricerca e dell’innovazione

L’economia circolare prende piede negli...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  LA FRETTA NON AIUTA
Periti

LA FRETTA NON AIUTA

19/04/2019 - La descrizione di un caso tratto dalla quotidianità dimostra quanto la costrizione in tempi stretti, nella valutazione del danno, si riveli in realtà controproducente nel rapporto tra compagnia e cliente. Anche la collaborazione tra i periti delle diverse parti ne risulta compromessa, generando incomprensioni dannose per tutti

Le mie odierne riflessioni...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  PARTE DAL TERRITORIO IL CONTRASTO AL CLIMA CHE CAMBIA
Aziende

PARTE DAL TERRITORIO IL CONTRASTO AL CLIMA CHE CAMBIA

29/03/2019 - Non solo grandi azioni globali, ma anche il contributo delle imprese può essere utile a ridurre l’impatto del cambiamento climatico. Il caso di Hera racconta come una politica aziendale orientata alla responsabilità sociale possa portare a nuove linee di business in piena integrazione con la protezione dell’ambiente locale, l’interesse dei cittadini e la...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  CLIMA, URGENTE L’INTERVENTO SUL WORDING DI POLIZZA
Normativa

CLIMA, URGENTE L’INTERVENTO SUL WORDING DI POLIZZA

27/03/2019 - La frequenza e la gravità degli eventi provocati dai cambiamenti climatici implica, per il settore assicurativo, la necessità di intervenire sui testi dei contratti per adeguarne i contenuti a uno scenario di rischio in evoluzione. Per evitare contenziosi, è indispensabile anche individuare parametri certi di classificazione, a cui applicare nuove...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  IMPRENDITORI E PERITI, INSIEME  NELL’INTERESSE COMUNE
Periti

IMPRENDITORI E PERITI, INSIEME NELL’INTERESSE COMUNE

14/03/2019 - La fiducia nella relazione tra aziende e mondo peritale non può prescindere da una collaborazione basata sulla conoscenza e sulla condivisione. È questo il presupposto su cui costruire occasioni di incontro e contenuti inerenti al rischio, alla loro prevenzione e alla capacità di ridurre danni diretti e indiretti a seguito di un sinistro

Molti sono i...

Leggi l'intero articolo Condividi
X
  L’EVOLUZIONE DEL MERCATO DANNI NON AUTO IN ITALIA
Ramo danni

L’EVOLUZIONE DEL MERCATO DANNI NON AUTO IN ITALIA

12/03/2019 - Con un elevato tasso di sviluppo, stimato a oggi al 3,1%, il comparto esprime potenzialità da cogliere in futuro, valorizzate in particolare dal canale bancario. Nonostante la difficile congiuntura economica, cresce l’interesse di cittadini e aziende verso forme di welfare integrativo e soluzioni property

Nell’anno appena trascorso il mercato assicurativo...

Leggi l'intero articolo Condividi
X