LA TRASPARENZA NON BASTA, SERVE L’ADEGUATEZZA
Normativa

LA TRASPARENZA NON BASTA, SERVE L’ADEGUATEZZA

16/03/2020-Le compagnie devono ancora fare molta strada per rendere veramente chiare le clausole dei contratti. Tecnicismi, esclusioni, ambiguità rendono i prodotti assicurativi ancora difficilmente intellegibili ai non addetti ai lavori

Il principio universale di libertà contrattuale, come ci ha insegnato qualificata dottrina (Alpa), non deve...

Leggi l'intero articolo Condividi
  CONSAPEVOLEZZA DEL CLIENTE: INFORMAZIONE O INFORMATIVA?

CONSAPEVOLEZZA DEL CLIENTE: INFORMAZIONE O INFORMATIVA?

05/02/2020-L'editoriale di Maria Rosa Alaggio, dal numero di gennaio-febbraio 2020 di Insurance Review

Ha più valore il prodotto in sé, il canale distributivo attraverso cui lo si colloca o la capacità di descriverlo al cliente, al di là della portata innovativa dell’offerta o della modalità di fruizione della relazione?La risposta, apparentemente...

Leggi l'intero articolo Condividi
  L’AUTUNNO CALDO DI COMPAGNIE E INTERMEDIARI

L’AUTUNNO CALDO DI COMPAGNIE E INTERMEDIARI

10/09/2017-L'editoriale, a cura di Maria Rosa Alaggio, di Insurance Review 47, il numero di settembre 2017 ... aspettando il convegno "Intermediari e compagnie, insieme nel reciproco interesse"

Il mese di settembre, come ogni inizio di un nuovo anno, ci restituisce alla quotidianità con buoni propositi e una rinnovata consapevolezza degli impegni...

Leggi l'intero articolo Condividi
  AGENTI E COMPAGNIE,  UN MATRIMONIO DI INTERESSE?

AGENTI E COMPAGNIE, UN MATRIMONIO DI INTERESSE?

11/06/2017-L'editoriale dell'edizione di giugno 2017 di Insurance Review

L’assicurazione è un mercato di offerta e non di domanda. È una convinzione diffusa, che contraddice i tanti sforzi delle compagnie per sovvertire un paradigma consolidato negli anni, per suscitare la domanda, sensibilizzare la clientela e renderla maggiormente consapevole...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LA MUTAZIONE DI COMPAGNIE E INTERMEDIARI

LA MUTAZIONE DI COMPAGNIE E INTERMEDIARI

09/11/2016-L'editoriale di Insurance Review 39, il numero di novembre 2016

L’assicuratore diventerà un “life style coach” che utilizzerà l’evoluzione tecnologica, e il patrimonio di dati che la stessa può offrire, per prevenire i rischi, premiare i comportamenti virtuosi dei clienti e affermare anche il proprio ruolo sociale. È questo lo scenario...

Leggi l'intero articolo Condividi
  FINANZIAMENTI E RUOLO DELLE COMPAGNIE

FINANZIAMENTI E RUOLO DELLE COMPAGNIE

08/09/2016-L'editoriale del numero di settembre 2016, a cura del Direttore Maria Rosa Alaggio

Apertura del settore assicurativo per sostenere l’economia e ricoprire una parte attiva nel percorso di riforma, innovazione e crescita dell’Italia. Su questo fondamentale messaggio al Governo si è articolato il primo intervento di Maria Bianca Farina in...

Leggi l'intero articolo Condividi
  AGENTI E TECNOLOGIE: UN’OPPORTUNITÁ, NON UNA MINACCIA

AGENTI E TECNOLOGIE: UN’OPPORTUNITÁ, NON UNA MINACCIA

29/02/2016-Gli agenti sembrano convinti che l'evoluzione tecnologica non sia solo compito delle mandanti ma una voce su cui investire in prima persona. L'utilizzo sistematico di nuove applicazioni, mobile, web e social, stenta però ad affermarsi. Lo rivela un'indagine condotta da Innovation Team a inizio 2016, che delinea uno scenario in...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LE POSSIBILI SCELTE DI ASSET ALLOCATION
Solvency II

LE POSSIBILI SCELTE DI ASSET ALLOCATION

27/02/2014-Attraverso la simulazione, applicata al modello di una compagnia danni, di scenari basati sulla diversa composizione degli investimenti, è possibile comprendere come rendere più efficiente l’uso del capitale assorbito a copertura del rischio di mercato

Il mondo assicurativo attende ormai da tempo l’entrata in vigore della normativa...

Leggi l'intero articolo Condividi
  COMPAGNIE DIRETTE: UN MERCATO IN OTTIMA SALUTE
Compagnie

COMPAGNIE DIRETTE: UN MERCATO IN OTTIMA SALUTE

30/09/2013-Forte crescita della raccolta premi e un risultato netto di settore che passa da una perdita complessiva di oltre 18 milioni di euro del 2011 a un utile totale superiore a 138 milioni nel 2012. A favorire lo sviluppo, che apre una nuova sfida per il canale agenziale, il ruolo degli aggregatori e la ricerca di risparmio da parte dei...

Leggi l'intero articolo Condividi