RISCHIO AMBIENTALE: I DIVERSI APPROCCI NEL MONDO

Regolamenti e norme sulla responsabilità in tema di inquinamento sono presenti nella maggior parte dei Paesi, ma con sensibili differenze. Per affrontare una questione così severa si rendono necessari programmi assicurativi specifici a tutela delle imprese che operano all'estero.

RISCHIO AMBIENTALE: I DIVERSI APPROCCI NEL MONDO hp_wide_img
👤Autore: Chubb Review numero: 58 Pagina: 9
Sul tema del rischio ambientale, il contesto internazionale vede una molteplicità di profili legislativi nei singoli Paesi. Le responsabilità connesse rendono necessaria l’adozione di programmi multinazionali che forniscano una copertura omogenea rispettando gli standard locali. In Europa la direttiva Ue del 2004 sulla responsabilità ambientale ha definito un quadro comune circa la prevenzione e la riparazione dei danni ambientali. Si prevede l’adozione da parte degli Stati membri di una garanzia finanziaria a tutela delle potenziali responsabilità, che ad oggi è divenuta obbligatoria solo in Portogallo, Spagna e Bulgaria.
 
GRANDE ATTENZIONE IN EUROPA
 
In Italia, la legge 68/2015 sugli ecoreati ha introdotto nuovi delitti nel codice penale e inasprito le azioni di prevenzione e repressione, arrivando a prevedere anche la confisca dei beni e la detenzione fino a 20 anni. In caso di presenza di una polizza è possibile godere della sospensione del procedimento, della riduzione detentiva e del dissequestro del sito interessato. In Spagna la legge a tutela dell’ambiente definisce l’obbligatorietà della garanzia finanziaria a partire da ottobre 2018. In Francia, dal 2016 il codice civile riconosce il pregiudizio ecologico come danno risarcibile. In Irlanda, l’Epa (Environmental protection agency) prevede la sottoscrizione di una garanzia finanziaria da parte delle aziende incaricate della gestione di rifiuti ed emissioni industriali. 

SEVERITÀ CINESE, AVANZA IL SUD AMERICA
 
La Cina presenta una casistica molto complessa: l’assicurazione di responsabilità ambientale è obbligatoria dal 2013 per le aziende con un elevato impatto ambientale ma può essere fornita esclusivamente da un pool di co-assicuratori locali, con norme che cambiano da regione a regione. In America Latina la situazione è disomogenea, con il Messico che ha dato vita ad appositi tribunali per i sinistri ambientali, mentre Panama, Costa Rica e Repubblica Dominicana solo recentemente hanno istituito il ministero dell’Ambiente.
 
UNA RISPOSTA COMPETENTE

Una simile complessità richiede la competenza di team assicurativi esperti. La compagnia assicurativa deve operare a livello globale, con la presenza a livello locale di assuntori ed esperti che forniscano ai clienti programmi di copertura multinazionali in linea con le leggi e i regolamenti dei Paesi in cui gli stessi operano; inoltre, la gestione centralizzata dei sinistri permette comunicazioni rapide tra il Paese che emette la polizza e i diversi team presenti nel mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

chubb,
👥 Deborah sola,

Articoli correlati

I più visti