INTERMEDIARI E COMPAGNIE: UN RAPPORTO NON NEUTRO
Intermediari, pronti alla svolta? 2018

INTERMEDIARI E COMPAGNIE: UN RAPPORTO NON NEUTRO

19/11/2018-Durante la prima tavola rotonda del convegno, il confronto tra gli operatori si è acceso su singoli punti dei nuovi regolamenti: pog, home insurance, consulenza, distributori esenti. Dove arrivano le ragioni di un vero malessere e inizia la difesa corporativa?

L’applicazione di Idd ha acceso il confronto tra gli stakeholder del settore...

Leggi l'intero articolo Condividi
  CYBER RISK, TRA LUCI E OMBRE

CYBER RISK, TRA LUCI E OMBRE

07/02/2018-Cresce il livello di consapevolezza del rischio informatico e della necessità di protezione dei dati della clientela. Ma restano il problema culturale e i limiti sulla formazione. Come emerge da un'indagine Ivass, presentata a Roma nel corso dell'iniziativa Insurtech

Siamo nell’epoca del consumer 4.0: un soggetto nuovo che amplia i...

Leggi l'intero articolo Condividi
  AGENTI E COMPAGNIE, DOVE STA LA COLLABORAZIONE
Intermediari e compagnie, insieme nel reciproco interesse 2017

AGENTI E COMPAGNIE, DOVE STA LA COLLABORAZIONE

28/11/2017-L'interesse d'intermediari e imprese è davvero la tutela del consumatore? Rispondere di sì parrebbe ovvio, eppure cambiamenti tecnologici e normativi potrebbero paradossalmente agevolare un risultato contrario a quello sperato: un mercato in cui il cliente è più spaesato e più solo

L’incertezza che sta intorno alla direttiva europea...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LE RELAZIONI INDUSTRIALI ALLA PROVA DELLE NUOVE NORMATIVE
Così cambia la distribuzione assicurativa 2016

LE RELAZIONI INDUSTRIALI ALLA PROVA DELLE NUOVE NORMATIVE

29/11/2016-Mentre l’Ivass chiama compagnie e intermediari per parlare di Idd, i protagonisti del mercato assicurativo fanno i conti con gli investimenti da fare, i nuovi accordi e gli strumenti per lo sviluppo che stanno più o meno funzionando. Il tutto in un contesto in continua mutazione

La paura di non essere puntuali e non arrivare in tempo...

Leggi l'intero articolo Condividi
  VIGILANZA, UN IMPEGNO CHE CRESCE  ANCORA

VIGILANZA, UN IMPEGNO CHE CRESCE ANCORA

21/06/2016-Molte le irregolarità rilevate nel corso delle ispezioni, anche se gli agenti sono i meno coinvolti. Secondo l'Ivass, bisogna agire sulla cultura e sulla formazione. Su cui, a breve, partirà un'ulteriore indagine

Sono oltre 250mila gli intermediari iscritti al registro unico in Italia, di cui più di 40mila tra agenti e mediatori....

Leggi l'intero articolo Condividi
  ESSERE BROKER, SENZA PAURA

ESSERE BROKER, SENZA PAURA

23/05/2016-Digitalizzazione, prodotti standard, rischi complessi: minacce o opportunità? Per l'intermediario specializzato occorre, prima di tutto, fare ordine e saper guardare agli spazi di mercato di domani. Se n'è parlato al Convegno Nazionale di AIBA, a Roma

Anche quest’anno Aiba ha chiamato intermediari, compagnie, autorità di vigilanza,...

Leggi l'intero articolo Condividi
  SINDACATI, SI VA VERSO L'UNITA'

SINDACATI, SI VA VERSO L'UNITA'

22/12/2015-Al primo congresso ordinario di Anapa è nata Rete Impresagenzia, la nuova sigla rappresentativa, risultato dell'unione con Unapass e UAA. Il mondo politico, istituzionale e assicurativo esprime appoggio alla categoria

Finalmente insieme – Uniti per il futuro. Questo lo slogan del primo congresso ordinario di Anapa, che si è svolto lo...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LA SFIDA DEI PRINCIPI, L’APPLICAZIONE DELLE NORME
Intermediari nell'era della selezione 2015

LA SFIDA DEI PRINCIPI, L’APPLICAZIONE DELLE NORME

11/12/2015-Non sarà facile per Ivass riuscire a trovare il punto d'incontro tra tutela del consumatore, salvaguardia delle professionalità e concorrenza. Ma l'autorità sta coinvolgendo tutti gli stakeholder: un modus operandi, in parte nuovo, che servirà a capire meglio le esigenze dei giocatori in campo

Un regolatore sempre più disponibile...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LA COMPLIANCE: TROPPO COSTOSA PER I BROKER

LA COMPLIANCE: TROPPO COSTOSA PER I BROKER

05/05/2015-L'over regulation minaccia la sopravvivenza di molti intermediari italiani. A ribadirlo, il Presidente di AIBA, nel corso di un convegno organizzato a Roma, alla presenza anche di Ivass. Con l'obiettivo di giungere a una regolamentazione sostenibile

“Gli elevati costi di compliance (prodotti dalla regolamentazione) e di reporting verso...

Leggi l'intero articolo Condividi