AGIT, TECNOLOGIA E CRESCITA PROFESSIONALE

Il Congresso degli agenti Groupama si è chiuso con una riconferma della dirigenza, a cui gli intermediari chiedono una formazione di qualità e l'ingresso di nuove leve. Presentato anche il primo portale di accesso alle agenzie, che mira a trasferire sul web il canale fisico. Per ricostruire la relazione con l'assicurato

08/01/2017
👤Autore: Laura Servidio Review numero: 40 Pagina: 28 - 29
Gli agenti di Groupama Assicurazioni scelgono la continuità. In occasione del VII congresso nazionale, tenutosi lo scorso novembre a Sorrento e intitolato L’intermediario nell’era digitale, tra professionalità, rapporto umano e strumenti tecnologici, Mauro Franchi è stato rieletto per acclamazione, come riconoscimento per il lavoro svolto negli ultimi due anni. 
Secondo mandato anche per il vice presidente, Claudio Roghi, a cui si uniscono Francesco Cabrini, in veste di coordinatore, Giuseppe Camurri e Massimo Annesi. Tra le new entry, invece, Gianfranco Caliandro, Giuseppe Recchia, Michele Lo Presti e Andrea Bellelli. 
E proprio nel segno della continuità, e dell’apprezzamento, il neo presidente, Franchi, ha voluto, come primo atto, esprimere il proprio riconoscimento a Francesco Fiumara, Raffaele Benassi, Gilberto Abbate per l’attività svolta nell’ambito dell’ufficio di presidenza, auspicando che il loro contributo possa continuare nel futuro.

Al congresso hanno partecipato anche i vertici della compagnia: l’ad, Charles de Tinguy, il dg, Yuri Narozniak e il direttore commerciale, Roberto Trerotoli. È stata l’occasione, per gli intermediari, di ribadire le loro priorità future. In particolare, gli agenti chiedono alla nuova dirigenza di mantenere alto il confronto e l’attenzione sull’Rca, sui cantieri polizze danni e vita e sulle procedure sinistri. E, sottolineando l’importanza della formazione per la crescita professionale degli agenti, affidano alla nuova squadra la realizzazione di progetti e percorsi formativi coinvolgenti e di qualità.
Ulteriore obiettivo: un sempre maggior coinvolgimento delle nuove leve, linfa vitale e prospettiva futura di ogni associazione.





UNO SPAZIO NEL MONDO DIGITALE

Particolare plauso è stato rivolto alla realizzazione del progetto ProntoAgente.it, il portale internet che, sfruttando le nuove tecnologie, manterrà distributore e cliente in contatto h24 e consentirà di ridurre i costi gestionali, rendendo gli intermediari protagonisti del proprio lavoro, e occupando il giusto spazio tecnologico, senza rinunciare all’insostituibile relazione personale. 
“Abbiamo perso il contatto umano, allontanandoci dall’assicurato”, spiega il presidente Agit, Mauro Franchi, che sottolinea la volontà dei distributori di ritagliarsi un doveroso spazio nel mondo digitale. “Vogliamo trasferire sul web le nostre agenzie – continua – per esserci e valorizzare l’identità e l’identificazione della figura dell’agente”. 





Il progetto nasce dal lavoro di verifica sul territorio, che ha visto il coinvolgimento di intermediari e clienti, e che ha portato alla messa a punto di un modello, anche grazie al supporto tecnico della compagnia e di numerosi partner, selezionati sulla base di criteri di affidabilità. Tra questi, Carglass, scelto per fornire un servizio al cliente partendo dall’agente; Sia, che ha investito nel portale e nel motore; Mmn, che ha fornito il modello digital per la distribuzione e l’assistenza informatica; e Sellf, che ha contribuito con la creazione di un Crm all’avanguardia, collegato a ogni agente. 
“ProntoAgente.it – conclude Franchi – non è una app, ma un progetto di vita. Il concetto è quello di metterci la faccia per far tornare all’assicurato la voglia di essere assistito dall’agente, anche grazie all’ausilio dei nostri partner”. 
Al progetto ha già aderito, in poco meno di un mese, il 15% degli agenti; ora partirà la campagna comunicativa sul web e sui social, per puntare sul territorio. 




© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti