OFFERTA ASSICURATIVA, ECCO DOVE VA IL MERCATO

Nel ramo danni tante nuove polizze salute, casa e mobilità. Trionfa il digitale, mentre nel settore vita il campo è dominato dalle multiramo. L’Ivass presenta il rapporto sul catalogo dei nuovi prodotti lanciati dalle compagnie nel primo semestre 2021

OFFERTA ASSICURATIVA, ECCO DOVE VA IL MERCATO hp_stnd_img
👤Autore: Fabrizio Aurilia Review numero: 88 Pagina: 18
Tecnologia, compresa l’intelligenza artificiale, coperture legate al Covid-19, ma anche tanti servizi di assistenza, sconti, mentre nel comparto vita vincono le multiramo. Questo il quadro disegnato da Ivass nella sua relazione semestrale sui trend dell’offerta assicurativa in Italia, che in quest’occasione ha riguardato i primi sei mesi del 2021. La gamma di prodotti, scrive l’istituto, è arricchita da servizi personalizzabili e modulari, per cercare di rispondere alle diverse esigenze dei clienti. 
Partiamo quindi dai rami danni, dove le nuove offerte sono caratterizzate dall’uso estensivo delle tecnologie digitali. Una tendenza interessante riguarda il modello pay per use che, finora utilizzato quasi esclusivamente nel settore mobilità, si estende anche al contratto sull’abitazione. Tutte le offerte tendono verso la modularità e alla scalabilità. Secondo Ivass, proprio l’impiego della tecnologia permette di sviluppare “prodotti innovativi, arricchiti di strumentazioni, interamente digitali, che tendono a offrire maggiore sicurezza ai clienti, oltre che a rendere più efficienti i processi assuntivi e liquidativi delle compagnie”. 

COPERTURE CONTRO LE REAZIONI AI VACCINI

Nel dettaglio, il comparto salute sembra essere il protagonista: i prodotti tendono a essere arricchiti da servizi di telemedicina, mentre le polizze sono per lo più multirischio e personalizzabili. 
Per rispondere ai bisogni di prevenzione dei clienti, le polizze sono spesso acquistabili anche su piattaforme di e-commerce. Peculiare lo sviluppo di coperture “per fornire protezione contro eventuali reazioni ai vaccini anti Covid-19”, nonché per i medici che effettuano le somministrazioni: si tratta spesso di estensioni gratuite della garanzia Diaria e Rimborso spese mediche in caso di Covid-19. Presente sul mercato anche l’offerta gratuita di una cosiddetta card salute che dà accesso a un network di strutture convenzionate a tariffe agevolate; mentre un’altra impresa ha attivato attraverso il proprio portale dedicato alla salute un nuovo servizio che orienta i clienti verso “la migliore struttura sanitaria italiana in base alle specifiche esigenze di salute”, individuata sulla base di un indice di performance, elaborato sui dati del ministero della Salute.



MOBILITÀ, ENTRANO MONOPATTINI E SCOOTER ELETTRICI

Nel settore automotive, l’offerta guarda all’auto connessa con polizze sempre più totalmente digitali e personalizzabili. In questo campo grande spazio alle partnership, avviate proprio nel semestre in analisi, e specialmente nel ramo Rc auto e nella mobilità elettrica. 
Le compagnie hanno inoltre intrapreso “nuove iniziative” per offrire risparmi sui premi, agevolazioni su garanzie e servizi digitali per la sicurezza.
Un’impresa in particolare fornisce assistenza ai conducenti di veicoli elettrici in caso di guasto alla batteria, e ha stretto diverse partnership “per fornire automaticamente copertura di Responsabilità civile e assistenza agli abbonati di monopattini e scooter elettrici”.

CASA, TRA PAY PER USE ED ECOBONUS

Per le polizze casa, l’Ivass sottolinea il grande interesse per il lancio sul mercato della “prima polizza pay per use caratterizzata dalla modularità del premio in base al reale utilizzo dell’abitazione”. Continua e si amplia l’offerta di polizze tradizionali con coperture cyber e contro eventi catastrofali, mentre sono stati sviluppati sempre più prodotti che premiano la sostenibilità ambientale attraverso sconti o coperture per incentivare il ricorso all’ecobonus. 
La procedura consente al committente dei lavori di essere tutelato in caso di mancato recupero del credito o di vertenze per irregolarità nei requisiti. Il pacchetto si compone quindi di una garanzia che rimborsa le perdite pecuniarie subite a seguito di esercizio dell’azione di rivalsa da parte dell’Agenzia delle entrate e di una copertura tutela legale per le vertenze nei confronti dei tecnici incaricati delle attestazioni e asseverazioni.



PROTETTE LE MICRO IMPRESE E LE STRUTTURE ALBERGHIERE

L’offerta assicurativa dedicata alle piccole e medie imprese, rivela Ivass, è stata soprattutto indirizzata a fornire supporto alle attività colpite dalla crisi economica derivante dalla pandemia. 
Una compagnia, per esempio, ha lanciato una soluzione modulare, totalmente digitale, dedicata alle micro imprese del commercio, che protegge attività, persone, patrimonio e dati mettendo anche a disposizione servizi di consulenza, prevenzione e assistenza: vi rientrano i casi d’interruzione attività, cyber security per l’e-commerce, ripristino degli archivi digitali e tutela legale. 
Un’impresa ha lanciato un programma assicurativo dedicato alle strutture alberghiere e ai loro clienti: l’offerta prevede differenti soluzioni di copertura compatibili tra loro, con garanzie quali l’annullamento della prenotazione, l’assistenza sanitaria, il rimborso delle spese mediche, e la protezione del soggiorno con rimborso in caso di prolungamento o interruzione anticipata della permanenza. Tutte le garanzie sono valide anche in caso di contagio da Covid-19.

RAMO VITA: PIÙ MULTIRAMO, MENO RIVALUTABILI

Nel settore vita, la tendenza generale vede le compagnie disegnare e offrire prevalentemente polizze multiramo, cioè prodotti derivanti dalla combinazione di rivalutabili di ramo I e unit linked di ramo III, contro un minor orientamento verso altre forme di tipo rivalutabile. 
Sono ben 140 i nuovi prodotti di cui 70 multiramo e 27 rivalutabili. Le nuove unit linked pure sono state 21, mentre le altre forme assicurative (temporanee caso morte, forme previdenziali di vario tipo e long term care) sono state 22. Al palo le polizze con i Pir: nessun nuovo piano lanciato, contro i tre del semestre precedente. 
Infine, per otto nuovi prodotti, uno di tipo rivalutabile e sette multiramo, due imprese si sono avvalse di un fondo utili a cui poter agganciare le prestazioni, sulla base delle modifiche introdotte dal Provvedimento Ivass 68 in materia di gestioni separate relative alle polizze vita rivalutabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti