Tutelare i propri dipendenti anche all’estero. Questo l’obiettivo di Travel Guard, la soluzione Aig che, grazie a una App, segue l’assicurato in ogni momento

30/10/2014
👤Autore: AIG Review numero: 17 Pagina: 7
I dipendenti di un’azienda sono una risorsa preziosa e durante le loro trasferte all’estero devono essere tutelati contro ogni eventualità. Partendo da questo assunto, Aig ha ottimizzato la propria soluzione, Travel Guard, a tutela dei rischi connessi ai viaggi dei dipendenti delle aziende clienti. 

“Intervenire con la massima rapidità e offrire una protezione a largo spettro è per noi un imperativo – spiega Roberto Ferrarini, responsabile infortuni e malattie di Aig Italia – e per questo motivo, abbiamo implementato, su di un prodotto che già si contraddistingue per l’estensione delle garanzie offerte, una serie di servizi aggiuntivi, on line e telefonici, volti ad assistere e tutelare i dipendenti delle nostre aziende clienti, in ogni momento, non solo in caso di sinistro, durante il viaggio di lavoro”. 




Tra i servizi offerti, i corsi on line per viaggiare sicuri e le relazioni sul Paese di destinazione, che forniscono una guida pratica agli aspetti più importanti da conoscere prima del viaggio. “Il nostro programma di e-learning offre ai dipendenti un corso di formazione sulla sicurezza: è di facile accesso e utilizzo e offre consigli pratici su una serie di argomenti, dalla sicurezza personale, preparazione e arrivo, rischi sanitari, spostamenti in loco, criminalità urbana e rapine, terrorismo e disordini civili”.

Tra le prestazioni offerte, invece, durante il viaggio ci sono i servizi di emergenza medica ed assistenza viaggio e il nuovo Servizio emergenza Paese via mail, per ricevere bollettini di allerta sui Paesi di destinazione e informazioni sui cambiamenti politici e condizioni climatiche avverse. “Il tutto è accompagnato da soluzioni tecnologiche all’avanguardia, che rendono fruibili tali servizi tramite un nuovo sito web, a esclusivo vantaggio dei nostri assicurati e una App mobile per seguire l’assicurato ovunque nel mondo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti