LA DISTRAZIONE SI PUÒ MISURARE
Rc Auto, crescere con qualità 2019

LA DISTRAZIONE SI PUÒ MISURARE

23/01/2020-L’utilizzo dello smartphone alla guida è considerato una delle principali cause di incidenti stradali. Oltre all’inasprimento delle sanzioni, possono agire da deterrente anche determinate tecnologie capaci di “registrare” quando e come viene usato il telefono

Secondo definizione, la distrazione è provocata da qualsiasi cosa distolga...

Leggi l'intero articolo Condividi
  DISTRAZIONE, UN NEMICO PER CHI GUIDA

DISTRAZIONE, UN NEMICO PER CHI GUIDA

18/11/2019-Un numero sempre crescente di incidenti stradali è causato dall’utilizzo di smartphone da parte del conducente del mezzo. Kubris, Innovation Center di Kirey Group, ha presentato una nuova app in grado di rilevare le azioni tipiche dell’uso del telefono e di valorizzare i comportamenti corretti

Secondo i dati Aci – Istat, nel 2018 la...

Leggi l'intero articolo Condividi
  UNA APP PER MISURARE LA DISTRAZIONE

UNA APP PER MISURARE LA DISTRAZIONE

30/05/2019-L’uso dello smartphone alla guida è una delle maggiori cause di incidente stradale. I sistemi di intelligence possono però riconoscere i movimenti che indicano l’uso del device alla guida e fornire al conducente degli alert per migliorare il suo comportamento

La distrazione oggi è uno dei fattori principali che mettono a rischio i...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LE RETI NEURALI INNOVANO LA GESTIONE DEI SINISTRI
Rc auto, personalizzazione e mutualità 2018

LE RETI NEURALI INNOVANO LA GESTIONE DEI SINISTRI

17/12/2018-Modelli matematici di ultima generazione possono stimare automaticamente il danno, consentendo alle compagnie di procedere alla liquidazione, senza costi di perizia

L’utilizzo di reti neurali rappresenta un percorso percorribile per l’automazione e l’efficientamento di un processo di gestione sinistri, con interessanti prospettive di...

Leggi l'intero articolo Condividi
  LE FRONTIERE DELLA DATA ANALYSIS

LE FRONTIERE DELLA DATA ANALYSIS

06/12/2018-I dati sul cliente, quelli già noti e quelli raccolti da device, sono un patrimonio il cui valore non è ancora pienamente colto dalle compagnie che li detengono. L’utilizzo di nuove risorse come le reti neurali permette di ricavare informazioni sull’oggi e di predire le esigenze di domani

Agli albori delle scatole nere, l’obiettivo era...

Leggi l'intero articolo Condividi