IL VALORE DELLA VELOCITÀ

Di fronte all’emergenza di un sinistro serve intervenire in tempi brevi e con competenza per salvaguardare il più possibile i beni del danneggiato. Le società di intervento e ripristino assumono un ruolo chiave nel rapporto tra assicurato, perito, intermediario e compagnia, dove è necessario saper parlare il linguaggio di tutti

15/11/2018
👤Autore: Maria Moro Review numero: 59 Pagina: 31
“Qualità è superare le aspettative del cliente e continuare a migliorarsi”: questa frase di William Edwards Deming riassume l’obiettivo a cui tendere, così come descritto da Matteo Ferrari, key account del gruppo per, di fronte alla platea degli intermediari nel convegno organizzato da Insurance Connect. Ferrari ha sintetizzato la volontà di assecondare l’esigenza dell’assicurato in cinque punti fermi: “velocità, servizio, supporto, competenza e affidabilità. Principii il cui valore viene dalla sommatoria di tutti, perché ognuno è condizione necessaria per la soddisfazione del cliente”.

INTERVENIRE CON COMPETENZA

Il gruppo per lavora in un ambito particolare, in cui rispondere bene alla complessità del contesto è fondamentale per ottenere risultati positivi per l’assicurato danneggiato. Operare nel campo dei servizi di salvataggio per il contenimento del danno significa trovarsi di fronte a un interlocutore che ha subìto un evento catastrofico come un terremoto, un allagamento, un incendio. Circostanze che già di per sé costituiscono uno shock per chi le vive, a cui si somma il rischio di subire una perdita potenzialmente definitiva dei propri beni e, con essi, della propria realtà privata o attività imprenditoriale. È per questo necessario che gli interlocutori siano presenti, consapevoli e capaci di agire in breve tempo: “la velocità – ha detto Ferrari – è fattore determinante per impedire il degrado dei beni coinvolti nel sinistro. Se si interviene subito è possibile il recupero, più passa il tempo più subentra il degrado”. La rapidità di risposta è tanto più possibile quanto più capillare è la presenza sul territorio dei gruppi di intervento, che il gruppo per organizza con project manager e squadre di tecnici in ogni Regione.
 
PARLARE IL LINGUAGGIO DELLE COMPAGNIE

Le competenze in questo ambito permettono di offrire servizi che vanno oltre l’intervento in caso di necessità, e partono dall’attività di analisi del rischio e prevenzione per arrivare agli interventi di salvataggio, bonifica civile, risanamento meccanico ed elettronico, costruzione, ma anche il recupero delle merci danneggiate e lo smaltimento dell’amianto. Se da un lato le competenze tecniche di architetti e ingegneri che costituiscono le squadre sono il cuore dei servizi offerti, dall’altro il gruppo per ha assunto competenze assicurative che si rendono necessarie nel momento in cui serve interloquire con i periti, gli intermediari e le compagnie per collaborare nella valutazione prima, e indennizzo poi, del danno subíto dal cliente. Il colloquio con il settore assicurativo è fondamentale per una collaborazione finalizzata a ridurre i costi per tutte le parti coinvolte, in primis il cliente, “ma la riduzione dei costi – ha sottolineato Ferrari – non deve avvenire a scapito della qualità. Deve invece essere frutto di un lavoro fatto con attenzione e competenza”. In tutto questo un aspetto che il gruppo per ritiene fondamentale è la certificazione di qualità, sicurezza e salute, standard che sono ritenuti essenziali per elevare la propria performance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti