INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA GESTIONE SINISTRI

Le nuove tecnologie possono contribuire a snellire i flussi di lavoro di periti e liquidatori nel segmento dell’Rc auto. Con questo obiettivo Gft ha sviluppato Ide, una soluzione che si candida a sostenere il lavoro di chi opera in un segmento tanto delicato della catena del valore

13/07/2020
👤Autore: Giacomo Corvi Review numero: 76 Pagina: 34
La gestione sinistri nell’Rc auto costituisce da sempre un momento critico per le compagnie assicurative. In parte perché influenza pesantemente la percezione della clientela. E in parte perché incide ancora moltissimo sulla redditività delle imprese: nel 2018 si sono contati circa 1,5 milioni di sinistri auto.
Poste queste basi, non stupisce che il settore stia da tempo elaborando nuove soluzioni per migliorare la gestione di questa componente fondamentale della catena del valore. Soluzioni come Ide, device sviluppato da Gft che sfrutta le potenzialità dell’intelligenza artificiale per sostenere le compagnie assicurative nella gestione sinistri nell’Rc auto. “Abbiamo voluto mettere a disposizione delle imprese del settore una soluzione che potesse contribuire a ridurre i tempi di gestione e, di conseguenza, avere ripercussioni positive in termini di redditività e contrasto alle frodi”, ha commentato Maximiliano Barberi, insurance market leader di Gft.

PARTNERSHIP PER L’INNOVAZIONE

Nell’ambito dell’intelligenza artificiale, ha osservato Barberi, “l’unione fa davvero la forza”. La soluzione di Gft nasce proprio grazie a una partnership con autorevoli società dell’innovazione e della mobilità. “Abbiamo utilizzato la tecnologia di intelligenza artificiale Watson, sviluppata da Ibm, e l’abbiamo addestrata con la sorgente dati di Quattroruote Professional per consentire di riconoscere le parti del veicolo che possono rimanere danneggiate in un incidente”, ha spiegato Barberi. A tutto ciò si unisce poi un preventivatore, che permette di avere una stima dei danni subiti dalla vettura.
Ide oggi è in grado di riconoscere una macchina, di suddividerla nelle sue componenti, di rilevare eventuali danneggiamenti e offrire una perizia sui costi di riparazione. Il tutto con l’obiettivo dichiarato di snellire i tradizionali flussi di lavoro. “La gestione media di un sinistro dura due settimane”, ha commentato Barberi. “È un grande vantaggio abbattere i tempi di lavoro, anche in termini di soddisfazione del cliente”, ha aggiunto. 

TECNOLOGIA AS A SERVICE

Ide nasce come una tecnologia as a service. “Abbiamo voluto creare una soluzione che fosse immediatamente disponibile per le compagnie: si tratta – ha spiegato – di un servizio che l’impresa può utilizzare soltanto quando ne ha più bisogno”. E si pone come un supporto, non un sostituto definitivo, alla professionalità e alle competenze degli addetti ai lavori. “Non abbiamo la presunzione di sostituire periti e liquidatori: quello che vogliamo offrire – ha concluso Barberi – è uno strumento che potrà consentire ai professionisti del settore di ridurre drasticamente i tempi di lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti