IL VETRO, NUOVA FRONTIERA DELLA SICUREZZA

In un futuro non troppo lontano la maggior parte delle auto saranno governate da strumenti tecnologici montati sul parabrezza. Secondo Glassdrive, il cristallo sta diventando un'area che necessita di una sempre maggiore competenza

12/01/2017
👤Autore: Beniamino Musto Review numero: 40 Pagina: 36
Le tecnologie e i sistemi sempre più complessi a bordo delle vetture fanno sì che attualmente il parabrezza risulti tra le componenti più delicate e strategiche per molte auto. “L’evoluzione tecnologica – ha affermato Marco Morello, area manager di GlassDrive – ci pone di fronte alla necessità di intervenire su auto che sono diventate sempre più sofisticate”. Oggi, infatti, non è più sufficiente limitarsi a sostituire correttamente un cristallo incollandolo bene. “Una consistente minoranza di autovetture in circolazione,  che però sarà presto una maggioranza, è dotata di sistemi avanzati e complessi di assistenza alla guida (Adas) la cui efficacia si basa sul funzionamento di una telecamera montata sul parabrezza”. Si tratta di autovetture in grado di svolgere in modo autonomo numerose operazioni, e che vengono in sostanza governate secondo quanto rilevato dal supporto tecnologico. Va da sè che un vetro di materiale scadente, o una non perfetta ricalibratura di queste componenti, possono rappresentare un rischio considerevole per i passeggeri. “In questi casi, oltre a cambiare il cristallo, è indispensabile utilizzare una strumentazione ad hoc, ad alto contenuto tecnologico”.





LAVORARE CON LA FILIERA CORTA

Questo il motivo per cui Glassdrive insiste molto sulla necessità di montare ricambi originali. “Con questa definizione – precisa Morello – si vogliono intendere proprio gli stessi componenti che ogni auto monta dopo essere uscita dalla catena di montaggio. Noi lavoriamo con la filiera corta, a partire dal vetro, prodotto dalla storica azienda di cui GrassDrive fa parte, Saint Gobain, che lo scorso anno ha tagliato l’invidiabile traguardo dei 350 anni di attività”. Il gruppo ha una divisione specifica dedicata ai cristalli auto, e una rete di 160 centri di installazione diffusi su tutto il territorio nazionale . “Il vantaggio principale di lavorare con GlassDrive – ha sottolineato Morello – consiste nell’utilizzo di ricambi Saint-Gobain Sekurit. Questo significa avere un cristallo con certificazione Oem, con garanzie sia sulla qualità dei prodotti, sia sulla trasparenza e l’avanguardia tecnologica”.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti