L'INNOVAZIONE PER I PROFESSIONISTI

Anche nell’rc professionale, Wba sceglie la strada dell’avanguardia. Ad esempio, con la creazione di una piattaforma on line che offre servizi integrati che si interfacciano, in tempo reale, con la rete distributiva

30/05/2014
👤Autore: Laura Servidio Review numero: 14 Pagina: 53
Alleggerire l’intermediario dalle attività di gestione e consentirgli di disporre di maggiori risorse da dedicare all’attività di vendita. Con questo obiettivo Wba ha scelto, anche nella responsabilità civile per i professionisti, la strada dell’innovazione, soprattutto nell’ambito dei servizi e della distribuzione.

“Questo tipo di copertura – conferma Massimo Donghi, responsabile rischi professionali Wba – è uno dei fiori all’occhiello del portafoglio prodotti di Wba. In un mercato sempre più omologato, in cui le caratteristiche dei prodotti assicurativi sono perlopiù dettate da leggi e decreti, Wba ha optato per un’offerta rivolta, in particolare, all’area amministrativo/contabile (commercialisti e consulenti del lavoro), legale (avvocati) e tecnica (ingegneri, architetti, geometri, periti industriali)”.

Il ramo è gestito da un team di tre sottoscrittori specializzati, che compiono sia attività di quotazione e gestione del portafoglio sia di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti e servizi. “Un esempio, in questo senso, è la possibilità di integrare nella polizza Rc professionale anche le coperture property e infortuni per studi professionali, quotando un solo premio e semplificando notevolmente l’attività di vendita dei clienti intermediari”.

Il forte carattere innovativo di Wba, che punta a essere l’hub di riferimento per la distribuzione di prodotti Lloyd’s in Italia, l’ha portata a compiere investimenti significativi in campo IT a sostegno delle attività di sottoscrizione e distribuzione. “Questi investimenti si sono concretizzati nella creazione di Pol@ris, piattaforma on line in grado di offrire, già oggi, servizi integrati che vanno dalla quotazione all’ordine fermo, alla notifica dei sinistri on line, alla gestione del proprio portafoglio (sia rischi che sinistri) alla contabilità tecnica, fino all’integrazione in tempo reale con le piattaforme degli intermediari che già ne dispongano. Tutto questo – conclude Donghi – con l’obiettivo di alleggerire l’intermediario dalle attività di gestione e consentirgli di disporre di maggiori risorse da dedicare all’attività di vendita”. 


DA SEMPRE CON I LLOYD'S

Presente sul mercato dal 1995 e Lloyd’s coverholder fin dalla sua nascita, Wba ha ideato la prima polizza Lloyd’s specifica per auto dotate di antifurto satellitare, oggi standard di mercato, ed è stata la prima azienda italiana a essere insignita del titolo di Lloyd’s broker nel 2002.
Oggi, Wba distribuisce prodotti Lloyd’s sul mercato italiano esclusivamente su base b2b attraverso una rete di circa 400 intermediari, sia broker sia agenti, ed è attiva in tutti i principali rami non life.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti