ACRONIMI DELLO SCONTENTO

ACRONIMI DELLO SCONTENTO

29/10/2015-IDD, IMD, MIFID, ORIA: la normativa che riguarda la distribuzione assicurativa è un incrocio di strade in cui non è chiaro chi abbia la precedenza. In Europa i giochi sembrano fatti; in Italia, Ivass cerca di anticipare le mosse di Eiopa. Gli intermediari provano a farsi sentire, tra semplificazioni e inedite convergenze

È una normativa...

Leggi l'intero articolo Condividi
  NUOVE NORME, VECCHI CONFLITTI

NUOVE NORME, VECCHI CONFLITTI

28/10/2015-Le semplificazioni che complicano, le tutele a svantaggio del sistema, le leggi contro le sentenze. In un campo da gioco poco livellato, il settore assicurativo gareggia con la normativa

Con l’approdo alla Camera del ddl Concorrenza lo scorso 21 settembre e l’inizio vero e proprio dell’esame dei singoli provvedimenti il 29, si è chiuso...

Leggi l'intero articolo Condividi
  RC AUTO, ALLA RICERCA DI PARAMETRI CERTI E SOSTENIBILI
Normativa

RC AUTO, ALLA RICERCA DI PARAMETRI CERTI E SOSTENIBILI

29/09/2015-Con l’approvazione del ddl Concorrenza, attesa entro la fine dell’anno, l’obiettivo auspicabile resta la realizzazione di un bilanciamento tra risarcimento e sostenibilità economica che sappia circoscrivere con chiarezza e congruità gli schemi del danno risarcibile nel sistema della assicurazione obbligatoria dei veicoli stradali

Il...

Leggi l'intero articolo Condividi
  IL BUSINESS ALL'ESTERO E I RISCHI LEGALI
Aziende, dai rischi alla sicurezza della polizza 2015

IL BUSINESS ALL'ESTERO E I RISCHI LEGALI

26/08/2015-I pericoli dell'inadeguatezza della documentazione contrattuale, quelli legati alla non validità del contratto, quelli che nascono dall'incertezza della normativa: sono solo alcune delle minacce che deve affrontare un'azienda che vuole espandersi oltre confine. Ne ha parlato Bruno Giuffrè, country managing partner di DLA Piper

Se è vero...

Leggi l'intero articolo Condividi
  CLASS ACTION, LE PROSPETTIVA DELLA RIFORMA
Normativa

CLASS ACTION, LE PROSPETTIVA DELLA RIFORMA

21/07/2015-La Camera ha approvato una proposta di legge, ora all’esame del Senato, che introduce rilevanti novità nella disciplina dell’azione di classe suscettibili di rendere lo strumento molto più insidioso per le imprese, con conseguente impatto sulle coperture assicurative

Il 3 giugno scorso la Camera ha approvato una proposta di legge di...

Leggi l'intero articolo Condividi
  POLIZZE UNIT, GLI SVILUPPI IN VISTA DI SOLVENCY II
Normativa

POLIZZE UNIT, GLI SVILUPPI IN VISTA DI SOLVENCY II

30/06/2015-Alcuni interventi del legislatore contribuiscono a ridisegnare significativamente il profilo dell’offerta, con interventi fiscali che condizionano i vantaggi competitivi delle imprese comunitarie. Anche la due diligence imposta da Consob potrà potenzialmente modificare la natura finanziaria di contratti distribuiti dagli intermediari

I...

Leggi l'intero articolo Condividi
  QUALE NATURA PER LE POLIZZE UNIT-INDEX LINKED?
Normativa

QUALE NATURA PER LE POLIZZE UNIT-INDEX LINKED?

11/06/2015-Il dibattito sui contenuti finanziari o assicurativi di questi prodotti è ancora aperto, animato da due principali orientamenti e da decisioni dei Tribunali che contribuiscono a rendere ancor più controversa la materia

Il dibattito giurisprudenziale circa la natura assicurativa ovvero finanziaria delle polizze linked si rivela ancora...

Leggi l'intero articolo Condividi
  UN RECLAMO DIFFICILE DA GESTIRE

UN RECLAMO DIFFICILE DA GESTIRE

04/06/2015-L'ultrattività della copertura Rc Professionale rappresenta l'ennesima pesante richiesta fatta dal legislatore: una questione complicata sia per gli assicuratori sia per i riassicuratori

Non importa cosa si decida: basta che si decida. Sembra questo, secondo Carlo Galantini (nella foto in apertura), legale dello Studio Galantini Helbron...

Leggi l'intero articolo Condividi
  REGOLAMENTAZIONE: NORMA, QUANTO MI COSTI

REGOLAMENTAZIONE: NORMA, QUANTO MI COSTI

30/04/2015-In un documento che illustra "i benefici dell'assicurazione", Insurance Europe, la federazione degli assicuratori europei, chiede che leggi e regolamenti comunitari non aggiungano ulteriori costi a carico delle compagnie (e, di riflesso, dei cittadini) esortando il mondo politico a rivedere la quantità e la qualità delle informazioni...

Leggi l'intero articolo Condividi