LE ASSICURAZIONI A TUTELA DEL PAESE

LE ASSICURAZIONI A TUTELA DEL PAESE

29/09/2013-Bilancio positivo per le imprese che, nonostante la crisi prolungata, registrano un consuntivo positivo: “risultato di scelte finanziarie coraggiose e di fattori congiunturali”. All’assemblea dell’ Ania, il presidente Aldo Minucci ha evidenziato l’investimento compiuto dalle compagnie nei titoli pubblici italiani, rimarcando le...

Leggi l'intero articolo Condividi
  RC AUTO, RESPONSABILITA' CIVILE E SOCIALE

RC AUTO, RESPONSABILITA' CIVILE E SOCIALE

28/09/2013-Un volume articolato, che parla a un pubblico eterogeneo, conferenze e ricerche. Sono tante le iniziative dell’Osservatorio Nazionale Rc auto della Fondazione Cinzia Dabrassi, al quale partecipano Consap, Ania, Ivass, Antitrust, consumatori, imprese e mondo accademico

Il comparto assicurativo Rc auto ha una forte connotazione sociale,...

Leggi l'intero articolo Condividi
  COME VALORIZZARE LA FILIERA DELLE RIPARAZIONI
Gestione sinistri

COME VALORIZZARE LA FILIERA DELLE RIPARAZIONI

30/06/2013-La partnership con le carrozzerie, l’utilizzo di un modello strutturato di customer care, l’eccellenza nella gestione dei reclami. Secondo Resolving Strategy Finance, anche nel processo core dell’area sinistri si possono introdurre nuovi approcci per ottimizzare costi e risultati

La collaborazione fra compagnie e carrozzerie è, ancora...

Leggi l'intero articolo Condividi
  L'INNOVAZIONE NELL'RC AUTO NON PASSA DAI REGOLAMENTI
Innovazione in assicurazione 2013

L'INNOVAZIONE NELL'RC AUTO NON PASSA DAI REGOLAMENTI

31/05/2013-Una sessione parallela all'interno del convegno è stata dedicata interamente alle nuove norme, all'attività antifrode, agli scenari tecnologici per il settore, protagonisti i responsabili sinistri delle compagnie

Per affrontare il tema Rc auto, c’è voluta una sessione parallela. Nel convegno organizzato da Insurance Connect l’11 aprile,...

Leggi l'intero articolo Condividi
  UNA STRADA VIRTUOSA

UNA STRADA VIRTUOSA

30/04/2013-Secondo Fabio Cerchiai, presidente di Febaf e Fonsai, solo la collaborazione di tutti gli stakeholder del mercato potrà allineare le pratiche dell'Rc auto italiana a quelle europee

“La concorrenza c’è, ed è ben più sviluppata di quella che il legislatore sta cercando di potenziare”. A Fabio Cerchiai, presidente di Febaf, ma anche di...

Leggi l'intero articolo Condividi
  RIFORMARE L’RC AUTO,  UN DOVERE  CIVILE E SOCIALE

RIFORMARE L’RC AUTO, UN DOVERE CIVILE E SOCIALE

30/04/2013-Nel momento di crisi nera del paese, con la recessione che non si ritrae, la mutualità è a rischio e, senza il contributi di tutti, la non assicurazione rischia di diventare un'epidemia

Mettere mano al sistema dell’Rc auto dev’essere una specie di perversione. Non si contano i provvedimenti che dal 1969, anno dell’entrata in vigore...

Leggi l'intero articolo Condividi
  IVASS, TIMONIERE E ARBITRO  DEL CAMBIAMENTO

IVASS, TIMONIERE E ARBITRO DEL CAMBIAMENTO

30/04/2013-Il nuovo istituto diretto da Banca d'Italia ha finora svolto un ruolo molto attivo, non limitandosi solo ad esprimere pareri e avvisi ai naviganti. Ecco i cantieri aperti in materia di Rc Auto

Nonostante le compagnie siano di parere opposto, l’Ivass definisce “strutturali” gli interventi fatti nel 2012 sul settore Rc auto. Tutte le...

Leggi l'intero articolo Condividi
  CONSAP, DECISIVO IL RUOLO  DELLA STANZA DI COMPENSAZIONE

CONSAP, DECISIVO IL RUOLO DELLA STANZA DI COMPENSAZIONE

30/04/2013-Paolo Panarelli, direttore generale della concessionaria dei servizi assicurativi pubblici, spiega in questa intervista come il lavoro di Consap abbia cambiato in questi anni il sistema Rc auto in Italia

Dal 2007, tramite la Stanza di compensazione, Consap ha liquidato circa 14 milioni di sinistri, che hanno generato un ammontare di...

Leggi l'intero articolo Condividi
  RC AUTO TRA CONCORRENZA  E MUTUALITÀ

RC AUTO TRA CONCORRENZA E MUTUALITÀ

30/04/2013-L’allentamento dei prezzi delle tariffe concederà un pò di sollievo agli assicurati. Bene quindi le misure del legislatore sul comparto della Responsabilità Civile automobilistica? Sembra di no: il merito è piuttosto del ciclo economico e del calo della frequenza. L'elevato costo dei risarcimenti, e le poche frodi scoperte, relegano...

Leggi l'intero articolo Condividi