UN MOTORE DA ALIMENTARE

In un mondo sempre più connesso, gli agenti non possono trascurare l’utilizzo di modalità di contatto con la clientela che passano da tablet e smartphone. Ma essere presenti su Facebook richiede strategia, capacità di gestire i contenuti e di sviluppare una relazione dinamica: una sfida che può essere colta solo attraverso uno stile comune a tutta la rete distributiva e condiviso con la compagnia

04/07/2016
Stiamo vivendo un periodo di grandi cambiamenti, che riguardano tutti i settori, compresa la tecnologia. Per questo motivo non possiamo permetterci di perdere questa opportunità nella nostra attività quotidiana.
Sempre più persone utilizzano computer, tablet o smartphone per cercare notizie informazioni o fare comparazione su prodotti di vario genere prima di acquistarli.

Per ognuno di noi la possibilità di connetterci e comunicare in modo nuovo non è mai stata così facile .
Questo cambiamento può offrire a noi intermediari, e alle nostre compagnie, un enorme occasione di sviluppo, adeguandoci in tempo reale alle nuove abitudini della nostra clientela e modificando il nostro modello organizzativo e operativo. 
Dobbiamo essere onesti con noi stessi e diventare parte attiva di questa evoluzione, consapevoli che il nostro settore ha ampie opportunità di crescita anche grazie al digitale, ma talvolta trova resistenza anche negli intermediari.
In modo diverso per esperienze, abitudini e preferenze, siamo tutti consumatori ibridi, tradizionali e almeno in parte, digitali.
Alcuni di noi amano questi supporti tecnologici, altri li odiano, ma difficilmente tra di noi ci sarà qualcuno che non ha mai sentito parlare di Facebook, che non usa WhatsApp o che non ha mai fatto una ricerca su Google e, molto probabilmente, tutti noi abbiamo uno smartphone in tasca. 
Personalmente non riuscirei nemmeno a immaginare come gestire la mia attività professionale senza utilizzare email, sms e WhatsApp che è il social che utilizzo più frequentemente per comunicare, inviare e ricevere documenti e foto dalla mia clientela.


POCO DINAMISMO SU FACEBOOK

Indagini di mercato ci confermano che sempre più persone accedono a Facebook.
In questo contenitore possiamo inserire informazioni sui nostri prodotti, sui nostri servizi alla clientela e segnalare in tempo reale iniziative o articoli interessanti pubblicati da giornali o da riviste del settore.
La pagina Facebook è un canale diretto per rimanere in contatto con i propri clienti.
Ma navigando nel web, e analizzando i dati di società che hanno effettuato ricerche dalle pagine pubblicate, ci rendiamo conto che la maggior parte dei profili Facebook attivati da agenzie di assicurazione sono pagine poco dinamiche, senza interazione e con un esiguo numero di fan (da 0 a 100), che difficilmente potranno svilupparsi, a meno che non si intervenga sull’aggiornamento dei contenuti.
Considero Facebook un potente motore social, ma che deve essere coordinato gestito e aggiornato quotidianamente. 
Per mantenere e aumentare il contatto con i propri clienti noi intermediari dobbiamo pianificare una strategia web adeguata.


LA CONDIVISIONE DI UN MANUALE DI ISTRUZIONI

La vera sfida riuscire a creare una strategia condivisa tra compagnie e rete distributiva, creando uno stile di presenza nel social media finalizzato di canalizzare e valorizzare la presenza degli intermediari sul web 2.0. 
Insieme alle nostre mandanti dovremo condividere e adottare un manuale per l’utilizzo corretto dei social media, in grado di consentire l’accesso anche agli utenti meno informatizzati per focalizzare gli obiettivi, sviluppare un linguaggio adatto all’ambiente social ed elaborare modalità di relazione coerenti con lo strumento utilizzato.
L’agente del futuro, o meglio ancora del presente, oltre alle competenze tecniche e manageriali dovrà essere in possesso delle competenze digitali che gli consentano di gestire un nuovo rapporto relazionale con la propria clientela e governare i processi di Crm e controllo di gestione .

In poco meno di trent’anni abbiamo assistito alla rapida diffusione della telefonia mobile, alla nascita del mondo di internet e, più di recente, alla diffusione dei social media.
Negli ultimi anni le strategie delle compagnie sono state indirizzate all’utilizzo del digitale per la semplificazione dei processi gestionali, mentre sono convinto che in futuro gli investimenti in digitale saranno orientati a creare nuove e insostituibili opportunità di business .

Un cambiamento di cui noi agenti saremo e dovremo esserne il motore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

I più visti