AIPAI: CONTINUITÀ E INNOVAZIONE

L’Associazione italiana dei periti assicurativi incendio e rischi diversi rinnova cariche e deleghe per il triennio 2021-2024. Tra gli obiettivi, aumentare l’attenzione pubblica verso le criticità legate alle catastrofi naturali e l’esigenza di prevenzione

AIPAI: CONTINUITÀ E INNOVAZIONE hp_vert_img
Il giorno 30 marzo 2021 si è riunita l’assemblea dei soci Aipai. All’ordine del giorno, anche l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo e del Collegio dei Probiviri.
Numerose le candidature, molti i volti nuovi che hanno dato la loro disponibilità.
In un momento così difficile per il Paese, e anche per la nostra professione, la disponibilità dei soci alle cariche e l’importante partecipazione alla votazione (certamente favorita dall’introduzione della modalità di voto da remoto, attraverso una piattaforma certificata) è segno di vitalità e di interesse per la vita associativa, oggi più che mai vista come una delle strade da percorrere per uscire da un tunnel che vede, per la verità in molti settori, sempre più sacrificati competenza e servizio a vantaggio dell’economia di gestione che, pare, sia oggi l’obiettivo più di ogni altro da perseguire e a ogni costo. Purtroppo vi sono alcuni casi che da questa deriva hanno avuto esiti drammatici.
L’assemblea, per la prima volta nella storia ultracinquantennale di Aipai, si è tenuta in videoconferenza e, come accennato, utilizzando una possibilità data dallo statuto, la votazione è avvenuta via web, attraverso un sistema certificato in grado di garantire la segretezza e il controllo degli aventi diritto al voto.
All’esito dell’elezione, con la guida del presidente uscente dei probiviri, Roberto Cincotti, i neo consiglieri si sono riuniti e hanno proceduto alla nomina delle cariche istituzionali.
Il nuovo direttivo si colloca nel segno della continuità con il precedente e al contempo dà un’impronta di innovazione con l’arrivo di quattro nuovi soci.
Nei giorni seguenti il Consiglio Direttivo neo-
eletto ha conferito le deleghe alle varie attività, attraverso le quali l’associazione potrà sviluppare e potenziare i programmi previsti per i prossimi tre anni.



I programmi e la promozione delle iniziative

Il programma è quello di sviluppare al meglio i progetti in corso e quelli che saranno delineati, e di avviare una procedura in grado di garantire al settore la gestione di una serie di situazioni potenzialmente critiche, quali le calamità naturali, eventualità per la quale, come hanno dimostrato anche gli avvenimenti legati alla pandemia tuttora in corso, è fondamentale un’analisi propositiva da parte di tutti i soggetti interessati (dagli organi governativi preposti sino alla cittadinanza). È essenziale agire in via preventiva, piuttosto che doversi attrezzare nel momento dell’emergenza. È il progetto recentemente promosso anche da Cineas per lo studio dell’argomento, con costituzione di un tavolo di lavoro composto da tutti gli stakeholder del settore. La nostra associazione cercherà di valorizzare ogni iniziativa utile a portare questa tematica nelle sedi istituzionali e a impegnarsi per la concreta attuazione di soluzioni quanto mai importanti e urgenti per il nostro Paese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

👥

Articoli correlati

I più visti